Questo sito utilizza cookie tecnici edi terze parti; proseguendo nella navigazione accetti l'uso dei cookie.
La raccolta di tali informazioni avviene esclusivamente a fini statistici e per monitorare il corretto funzionamento del sito, nessuna finalità commerciale o attività di identificazione dell’utente.

Favole

Arriva la Befana!

In questi giorni la Befana è molto tesa e un po' nervosa, gira e rigira nel suo laboratorio controllando ogni cosa, confeziona gli ultimi regali e sbuffa perché c'è ancora tanto da fare e mancano così pochi giorni alla fatidica notte.

Oggi proprio non riesce a concentrarsi, ha rovesciato un vaso caramelle appiccicose e ha bruciato l'ultima infornata di biscotti. Per la rabbia batte la mano così forte sul tavolo da sollevare un gran polverone di farina. Grof, il vecchio fedele micio affezionato alle imprevedibili stranezze della sua padrona, si ritrova improvvisamente tutto imbiancato: dopo un 'miaaaaooooo' spaventato, in fondo non trova poi così male il nuovo look da gatto delle nevi.
Grof intuisce che è il momento di fare qualcosa, ci vuole un'idea per calmare la bufera che sta per abbattersi nella casa e che alla fine travolgerà anche lui. Saranno le sue origini asiatiche, il timore che la Befana gli lanci addosso qualcosa o la sua indole felina, ma l'idea gli spunta come un morbido coniglio dal cappello del mago.
"Perché al posto dei soliti dolcetti, non prepariamo saponette profumate da infilare nelle calze?". Certe famiglie infatti si ostinano ad appenderne ai camini e agli alberi di natale di così puzzolenti che la Befana è costretta fuggire senza riuscire a lasciare i regali. Sarà vecchia lei, con le scarpe rotte e i vestiti sgualciti, ma - forse non lo sapete - sono sempre puliti perché i cattivi odori la fanno starnutire.
'Saponette??' Mugugna la Befana rivolgendogli uno sguardo di traverso.
Dentro di sè però sa che il suo gatto non ne sbaglia una. Questa è la trovata più geniale che abbia mai sentito!
Saponette di ogni forma, dai colori iridescenti, con un profumo intenso e assolutamente unico. Dopo una attimo di titubanza, la Befana fa un gran balzo di gioia e in men che non si dica trasforma il suo laboratorio di dolci in una fabbrica di saponi.
In un grande pentolone mescola panetti di glicerina, gocce di colori lucenti, polveri di legni odorosi, estratto di semi di cardamomo e infine aggiunge l'ingrediente più prezioso: uno spicchio di luna.
La miscela è pronta e la Befana la cola negli stampi per i biscotti. Grof approfitta del momento per strusciarsi al lungo vestito della sua padrona, prendersi le meritate coccole e perfino una carezza con tanto di: "Sei un genio vecchio mio!".

Chiudete gli occhi la mattina del 6 gennaio
prima di sbirciare nelle vostre calze
e respirate la magia!

Chi sono

Appassionata di scrittura, nata per comunicare esperienze pensieri riflessioni, amante delle profondità della vita e dei suoi segreti, coraggiosa ricercatrice di verità anche quando fanno male, disposta a mettere tutta me stessa in quello che faccio, pronta ad emozionarmi sempre.

Newsletter

Se desideri rimanere aggiornata/o rispetto alle nuove pubblicazioni ed iniziative relative al mio sito, registra qui il tuo indirizzo email.

Non invieremo nessun tipo di pubblicità e la tua iscrizione potrà essere ritirata in qualsiasi momento.
Copyright © Mamma sul Lago, 2018

Ricerca