Questo sito utilizza cookie tecnici edi terze parti; proseguendo nella navigazione accetti l'uso dei cookie.
La raccolta di tali informazioni avviene esclusivamente a fini statistici e per monitorare il corretto funzionamento del sito, nessuna finalità commerciale o attività di identificazione dell’utente.

Favole

Le scimmiette e il giro dei colori

C'era una volta una famiglia di scimmiette che abitavano in una foresta rigogliosa. Erano quattro sorelle e si volevano molto bene. La notte dormivano tutte abbracciate in mezzo a mamma e papà. Una sera scoppiò un forte temporale, le scimmiette tremavano e si coprivano gli occhi per non vedere i lampi e le orecchie per non sentire i tuoni.

All'alba la mamma le svegliò: "Aprite gli occhi e le orecchie piccole mie, guardate lassù". Nel cielo dove i rami si diradavano era apparso un grande arcobaleno!
Una scimmietta incuriosita chiese: "Sì può mangiare, mamma?" "No mia cara, solo osservare". La seconda scimmietta domandò: "Sì può afferrare, mamma?". "No, mia cara, solo ammirare". La terza tentò: "Si può cavalcare, mamma?" "No mia cara, solo sognare".

La quarta scimmietta, senza parlare, corse a prendere un secchio e aspettò. L'arcobaleno pian piano, colore dopo colore, si sciolse e scese una polverina fine che, strato dopo strato, riempì il secchio. "Guarda mamma, ho preso tutti i colori dell'arcobaleno!". Esclamò entusiasta la scimmietta. Le scimmiette spianarono la terra e con quella polverina sottile cominciarono a disegnare: animali, piante, uccelli, fiumi, la loro stupenda foresta!
Poi si arrampicarono sull'albero più alto e rimasero tutte a bocca aperta guardando giù: che capolavoro!

La sera andarono a nanna contente, scese la pioggia e mischiò i colori che si sciolsero e finirono nel fiume. Il fiume colorato raggiunse il mare e l'acqua evaporò. Il cielo aveva di nuovo a disposizione tutti i colori per l'arcobaleno. Così le scimmiette impararono il magico giro dei colori, che tornano da dove sono venuti solo dopo aver dipinto il mondo!

Chi sono

Scrittrice, nata per comunicare esperienze pensieri riflessioni, amante delle profondità della vita e dei suoi segreti, coraggiosa ricercatrice di verità anche quando fanno male, disposta a mettere tutta me stessa in quello che faccio, pronta ad emozionarmi sempre.

La mia pagina Facebook

Copyright © Mamma sul Lago, 2018

Ricerca