Questo sito utilizza cookie tecnici edi terze parti; proseguendo nella navigazione accetti l'uso dei cookie.
La raccolta di tali informazioni avviene esclusivamente a fini statistici e per monitorare il corretto funzionamento del sito, nessuna finalità commerciale o attività di identificazione dell’utente.

In viaggio con i bambini

Valencia per tutta la famiglia

Valencia è davvero una città family friendly e quale conferma migliore delle parole di mia figlia che alla domanda: “Cosa ti è piaciuto a Valencia?” ha risposto: “Che ci sono tante cose per i bambini, tanti PARCHI GIOCO!”. E allora non vi sembrerà starno se comincio col parlarvi di questo.

Di parchi gioco ce ne sono innumerevoli in città, tenuti bene, con reti per arrampicarsi, moderne altalene, casette e scivoli. Ovunque tu vada, giri l’angolo e ne trovi uno. Non nascondo che penso che li abbiamo provati quasi tutti! Forse abbiamo ritardato un po’ la tabella di marcia, ma ci abbiamo guadagnato in allegria!


Il più spettacolare si trova all’interno dei Giardini del Turia, con un enorme Gulliver sdraiato e legato dai lillipuziani tutto da scalare e scivolare. Una statua lunga ben sessantasette metri e alta quasi nove. I bambini (e non solo!) non smetteranno di salire e scendere dal corpo del gigante, di scoprire passaggi segreti e di sbucare di qua e di là tra i suoi vestiti: l’ingresso è gratuito e il divertimento assicurato!



Dopo una strepitosa mattina al Parco Gulliver, si può fare un pic-nic nei giardini circostanti che meritano di essere visitati in tutta la loro estensione, anche noleggiando le biciclette. Vi troverete in una vera e propria oasi verde all’interno della città, super rilassante!
Le giornate a Valencia all’aria aperta sono splendide, ma anche i musei della città meritano una visita per la grandissima offerta e attenzione che riservano alle famiglie.


Raggiungete la Città delle Arti e della Scienza, composta da cinque differenti strutture, in tre aree tematiche: arte, scienza e natura. Resterete senza parole di fronte ad una meraviglia architettonica senza uguali.
Vi consiglio assolutamente il Museo della Scienza, dove i bambini potranno imparare giocando e divertendosi. Intere aree sono dedicate a loro, potranno costruire una casa di mattoni, provare moltissime attività interattive, entrare nel magico mondo delle favole classiche e sperimentare l’energia e l’elettricità con laboratori che li coinvolgono direttamente. Qui non ci si può annoiare!



Un’altra giornata è da dedicare al Parco Oceanografico, che chiamare Acquario è proprio riduttivo. Si tratta del più grande parco marino d’Europa e ospita una grandissima varietà di specie, circa 45.000 esemplari in un'area di oltre 100.000 m². Il complesso è diviso in zone che riproducono gli ambienti marini più disparati presenti sulla Terra. Si alternano spazi all’aperto e al chiuso, con grandi vasche in cui si possono ammirare specie acquatiche di straordinaria bellezza. Molto suggestivo il lungo tunnel sottomarino nel quale si ha la sensazione di essere proprio in fondo all’oceano.


Se avete tempo vale una visita anche l’Hemispheric, la sala cinematografica IMAX più grande della Spagna, realizzato a forma di occhio con uno schermo concavo di ventiquattro metri di diametro.
In questa zona vi consiglio di visitare il Museo Fallero, in cui sono conservate le sculture vincitrici de las fallas, manifestazione che si tiene a marzo ogni anno, durante la quale tutte le fallas costruite vengono bruciate in enormi falò, solo il ninot preferito dai visitatori dell'esposizione viene risparmiato e conservato in questo museo.


Dopo tanta arte e scienza, il Centro storico vi regalerà bellissimi scorci tra le antiche vie della città e monumenti di inestimabile ricchezza artistica, come la Cattedrale di Valencia, al cui interno è conservato l’autentico Sacro Graal, il Miguelete, la torre campanaria sulla quale è possibile salire per una vista incantevole sulla città, la Chiesa di San Nicola, definita la Cappella Sistina di Valencia interamente decorata con affreschi barocchi del XVII sec.


Da vedere anche il Mercato Centrale per un buon pranzo a prezzi convenienti e, proprio di fronte, la Loggia della Seta, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, massimo esempio del gotico valenciano.
Se avete bambini piccoli e un tempo limitato è impossibile vedere tutto, lasciatevi guidare dalle meraviglie che incontrerete in città, dagli aromi che escono dalle tipiche taperie e dal profumo di arance lungo i viali alberati.


Non andate via senza aver visto il mare, camminate con gli occhi ben aperti e il desiderio di scoprire e sarà proprio Valencia a venirvi incontro per stupirvi ancora.

 

Articolo pubblicato sulla rivista Milano MOMS n. 29 febbraio-marzo 2020

Chi sono

Scrittrice, nata per comunicare esperienze pensieri riflessioni, amante delle profondità della vita e dei suoi segreti, coraggiosa ricercatrice di verità anche quando fanno male, disposta a mettere tutta me stessa in quello che faccio, pronta ad emozionarmi sempre.

La mia pagina Facebook

Copyright © Mamma sul Lago, 2018

Ricerca